Il panico del Segretario dell'Accademia

-----Messaggio originale-----Da: il segretario dell'Accademia

Illustri Tegamesse (in ordine alfabetico): Enis, Turco.
Egregi Tegami (in ordine etnico): Pelo, Mariano, padre Fausto.
Gentili Dr.sse (in ordine sparso): Mariangela, Giovanna e Lauretta.
Preg.mo dr. Ghione.
 

Prendo atto degli improrogabili impegni familiari che impediscono al dr. Ghione e alla dr.ssa Lauretta di svolgere la prestigiosa missione loro affidata e li ringrazio per l'interesse e la partecipazione emotiva manifestati nell'occasione.

Giustifico altresì il loro disorientamento di fronte all'oscura frase attribuita al Presidente dell'Accademia dei Tegami, secondo cui "la regola, cioè l'eccezione, vale solo per quella sera e non è suscettibile di interpretazione estensiva".

Come tutti sapete, il Presidente è sempre assorto in questioni di alto profilo e l'espressione del Suo pensiero è così densa da risultare talora enigmatica.

Sono quasi certo che, riferendosi alla prassi secondo la quale la neo-tegamessa non è chiamata a cucinare la cena di iniziazione, proprio perché in quel contesto, cioè limitatamente a quella sera, è lei la festeggiata, il Presidente intendesse chiarire che i tegami ubbidiscono alla regola del cucinare, non certo alla regola contraria, costituendo quest'ultima un'eccezione rispetto alla norma generale, che, sia detto una volta per tutte, è quella di invitare il Presidente a cena.

E proseguo nella dotta esegesi chiedendomi se l'Autore di quella formula criptica non volesse nel contempo mettere in guardia la nuova tegamessa dal pericolo di interpretare estensivamente l'eccezione invece di applicare la regola, con l'effetto di trascurare, in un futuro prossimo o remoto, gli obblighi assunti nei confronti del Presidente e dei colleghi tutti.

Nel che potrebbe forse leggersi un severo monito, rivolto dal Presidente ai tegami di ogni ordine e grado, a non adagiarsi sugli allori e a non tradire la nobile missione al cui servizio sono stati chiamati.

E qui mi fermo, assalito da un dubbio di carattere pratico: sarò capace di costruire un cartone in grandezza naturale che riproduca le fattezze del nobile tegame Mariano e lo sostituisca degnamente nel corso della cerimonia?

Il segretario dell'Accademia dei Tegami

 


Il Ghiro: a volte Presidente, a volte Segretario dell'Accademia dei Tegami, è notoriamente affetto da un disturbo dissociativo.
Le diverse personalità che convivono in lui non hanno né memoria né consapevolezza reciproca.